“In Italia la necessità di regolamentare la professione sanitaria dell’osteopata è giustificata dalla necessità di implementare la sicurezza del crescente numero di cittadini, che si rivolgono agli osteopati per ricevere prestazioni che hanno una indubbia valenza sanitaria, come dimostrato dalle evidenze scientifiche presenti attualmente in letteratura”. Questo il contenuto dell’Ordine del giorno, presentato 
in sede di esame del disegno di legge dalla presidente della commissione Sanità del Senato, Emilia Grazia De Biasi (Pd), da Luigi d’Ambrosio Lettieri (Cor) e da Pamela Orrù (Pd).

Nel testo si impegna dunque il Governo “a valutare l’opportunità di riconoscere la professione dell’osteopata che, in possesso di laurea abilitante o titolo equipollente, svolge autonomamente gli interventi di prevenzione, promozione, cura e di assistenza al mantenimento della salute, attraverso l’istituzione di corsi di Laurea magistrale in osteopatia”.

Atto Senato Ordine del Giorno 0/2111/118/05 presentato da LUIGI D’AMBROSIO LETTIERI martedì 17 novembre 2015, seduta n. 492 []